Italiano English

Ci sono torchi a Soncino che non fanno il vino

Pubblicato: 09/07/2012

by Fulvio Rogolino

Immagini

Perché sono fedeli ricostruzioni di antichi torchi di tipografia, conservati nel Museo della Stampa anche chiamato Casa degli Stampatori Ebrei Soncino. La tradizione, infatti, vuole che in questa località, in provincia di Cremona, la prima Bibbia ebraica completa sia stata stampata in tale edificio, una torre trecentesca che si erge nel borgo abitato un tempo dagli Ebrei, dove stavano anche il cimitero ebraico e, forse, la sinagoga.

Al piano terra, il visitatore può ammirare le attrezzature di una antica stamperia e altrettante cassettiere dove sono ben conservati e catalogati caratteri di diverso stile, realizzati in legno e in piombo, insieme con le lettere dell’alfabeto ebraico. Inoltre si possono osservare alcune macchine da stampa manuali di fine 800 e dell’inizio del secolo scorso, contemporaneamente alla precisa ricostruzione di un torchio in legno del 1400 e di un torchio a leva in ferro della ditta Dell’Orto di Milano, datato 1853.


All’interno del Museo è presentata, per chi la chieda, la storia della stampa e degli stampatori ebrei, mentre al primo piano, invece, sono esposti gli originali o le copie dei libri stampati con una importante raccolta delle pubblicazioni relative ai famosi stampatori.


Articolo tratto da Capodopera n. 31, maggio 2011, "Tra Soncino e Fabriano l’arte della stampa e della carta" di Michela Goi

Per visitare il Museo

Casa degli Stampatori Ebrei
Via Lanfranco, 6/8 Soncino (CR)
tel. 037483171

E-mail: info@museostampasoncino.it
Orari invernali.

Martedì/venerdì: 10-12
Sabato e festivi:10-12:30 e 14:30-17:30
Lunedì chiuso
Orari estivi.
Martedì/venerdì: 10-12
Sabato e festivi: 10-12:30 e e 15-19
Lunedì chiuso

www.museostampasoncino.it