Italiano English

Parco dei Nebrodi

La più grande area protetta della Sicilia

Sant'Agata Di Militello, Messina, Sicilia 98076

Telefono: 0941 702524

E-mail: invia una e-mail

URL: http://www.parcodeinebrodi.it

Immagini

In dettaglio

La più importanti ed estese formazioni boschive presenti in Sicilia. Tra le specie arboree più significative sono rappresentate dalla Fagus sylvatica, dalla Quercus cerris, dalla Quercus suber. Sono anche presenti singolari formazioni da Quercus ilex a Taxus baccata. Nel territorio risultano importanti i diversi ambienti lacustri e rupestri. Ricca la fauna sia vertebrata che invertebrata. Gli elementi principali che più fortemente caratterizzano il paesaggio naturale sono la dissimmetria dei vari versanti, la diversità di modellazione dei rilievi, la ricchissima vegetazione ed i numerosi ambienti umidi. L'andamento orografico, lungo circa 70 km., è caratterizzato dalla dolcezza dei rilievi, dovuta alla presenza di estesi banchi di rocce argilloso-arenacee: le cime, che raggiungono con Monte Soro la quota massima di 1847 metri s.l.m., presentano fianchi arrotondati con estese terrazze sommitali e si aprono in ampie vallate solcate da innumerevoli fiumare che sfociano nel Mar Tirreno. Laddove, però, predominano gli affioramenti calcarei, il paesaggio assume aspetti dolomitici, con profili irregolari e forme aspre e fessurate. E’ questo il caso di Monte San Fratello (716 metri s.l.m.) e, soprattutto, delle Rocche del Crasto (1315 metri s.l.m.). Sono 24 i Comuni il cui territorio ricade all’interno dell’area protetta: - 19 in provincia di Messina (Acquedolci, Alcara Li Fusi, Capizzi, Caronia, Cesarò, Floresta, Galati Mamertino, Longi, Militello Rosmarino, Mistretta, Raccuja, Sant’Agata Militello, Santa Domenica Vittoria, San Fratello, San Marco d'Alunzio, Santo Stefano di Camastra, San Teodoro, Tortorici, Ucria), - 3 in provincia di Catania (Bronte, Maniace, Randazzo), - 2 in provincia di Enna (Cerami, Troina). Grazie al progetto di reintroduzione dell’avvoltoio grifone, realizzato dall’Ente Parco dei Nebrodi, una colonia di circa 50 individui si è insediata nelle Rocche del Crasto, il massiccio montuoso che si erge tra i paesi di Alcara Li Fusi, Longi e San Marco d’Alunzio, nidificando dal 2005. Informazioni estratte dal sito web del Parco dei Nebrodi www.parcodeinebrodi.it