Asilo Infantile Città di Palermo ad Acquedolci

palazzo-storico
acquedolci

#1

La frana di San Fratello del gennaio 1922 mosse la solidarietà di molti enti e nobili persone. Il Sindaco di Palermo, senatore Giuseppe Lanza di Scalea, in qualità di presidente di un comitato pro disastrati, raccolse le somme per realizzare un’opera pubblica la cui progettazione e direzione dei lavori fu affidata all’ingegnere Caronia Roberti. Il terreno fu donato dal barone Cupane. Si scelse di realizzare un asilo che fu aperto al pubblico nel 1932.

Nel 1970 le suore lasciarono l’immobile che ospita da allora alcune classi delle scuole medie.

La posizione scelta per l’edificio, alle spalle ma più in alto della Chiesa madre, permetteva di guardare dall’alto l’intero abitato; la scelta discutibile di piantumare a ridosso una fitta pineta, la chiusura della scalinata d’accesso e alcuni cedimenti del terreno sottostante hanno suggerito al Comune di dichiararlo inagibile e reso inutilizzabile il palazzo, in attesa che gli interventi in corso lo rendano nuovamente fruibile magari per altre finalità.

Altre informazioni:
Luogo: via Circonvallazione Acquedolci
Coordinate GPS : LAT 38.0543734383681 LNG 14.58617668944089
Anno di realizzazione: 1928-1932
Autore: prof. ing. Salvatore Caronia Roberti