Chiesa di San Lorenzo a Frazzanò

chiesa
nebrodi
frazzano

#1

La Chiesa di S. Lorenzo sorge dove, ai tempi dei Greci, si trovava la chiesa di San Nicolò di Bari, le cui campane, secondo un’antica leggenda, suonarono da sole a festa alla nascita del Santo Patrono S. Lorenzo, avvenuta attorno al 1120.

La chiesa, iniziata nel 1555 dopo il crollo di quella primitiva sita nel quartiere vecchio San Lorenzo, fu ampliata intorno al 1699. Per la costruzione del campanile, avvenuta nel 1623, fu impiegata la pietra del castello dei Saraceni di Belmonte (situato su un colle vicino al paese, oggi chiamato “Timpa”). Vi si trovano 2 campane, una donata anni fa da un comitato pro tempore e una concessa nel 1682 dalla chiesa Madre con l’obbligo che nel caso si rompesse, rifondandola, doveva essere dello stesso peso e con la medesima iscrizione.

Il prospetto, portato a termine nel 1714, è di stile barocco; alla sua realizzazione vi contribuì generosamente il Barone di Frazzanò e conte di San Marco Giuseppe Filangeri; fu costruito in pietra locale ed è ornato da festoni e quattro colonne tortili poggiati su capitelli simili a quelli della Chiesa Madre.

L’interno è suddiviso in tre navate; in quella centrale si può ammirare il maestoso altare maggiore che custodisce le venerate reliquie di San Lorenzo e la statua scolpita, nel Monastero di Fragalà, dal palermitano Antonio Pellegrino. La custodia lignea dell’altare maggiore, decorata in oro zecchino e datata 1681, si erge per un’altezza di m 6,65. Il quadro al centro dell’altare fu realizzato nel 1777 da tale Russo, e raffigura San Lorenzo mentre celebra la messa assistito dagli angeli. Questo quadro nasconde dietro di sé la porta che custodisce la statua del santo. Nell’approssimarsi delle feste a lui dedicate (11 gennaio, 10 agosto, 22 ottobre, 30 dicembre), il quadro viene fatto scorrere su dei binari per consentire la visione della statua retrostante.
Dello stesso autore anche un altro quadro del 1777, chiamato “Quadro del Silenzio”.

Di notevole importanza è la vara, in stile barocco, del Patrono S. Lorenzo, scolpita nel 1689 dal mirtese Filadelfo Allò e rivestita da sottilissime lamine d’oro zecchino dal palermitano Domenico di Giovanni.

Luogo: Frazzanò - Categoria Luogo di culto
Coordinates GPS : LAT 38.07128369093508 LNG 14.743402789024344