Convento di San Benedetto a San Fratello

sanfratello
chiesa
nebrodi

#1

In merito alle origini (“Paradiso Serafico” di padre Randazzo, 1600) il “Convento di Santa Maria di Gesù nella terra di S. Fratello” fu fondato il 22 maggio dell’anno 1617, quando era re di Sicilia Filippo III e pontefice romano (da 12 anni) Paolo V.

Il complesso monastico fu costruito per volontà e a spese della baronessa Donna Alfonsa Larcan, moglie di Don Giovanni Soto (segretario di Don Giovanni d’Austria), per la sua devozione (che la portò alla vita religiosa) al Beato Benedetto il Moro, nato a San Fratello nel 1524 e morto a Palermo in fama di santità nel 1589.

In questo convento vivevano inizialmente 15 monaci in rigorosa osservanza. In questo convento studiarono e vissero frati illustri per dottrina e rigore di vita religiosa. Nella chiesa di questo convento furono seppellite alcune terziarie francescane la cui vita eroica viene raccontata come esemplare per devozione verso l’Ordine e verso San Benedetto il Moro.

Il convento francescano di Santa Maria di Gesù rispetta una tipologia costruttiva molto frequente nel tardo ‘500, tale da renderlo simile ad altri edifici conventuali dei Nebrodi e del catanese. La pianta è quadrangolare e al suo interno, in posizione centrale, il chiostro costituisce un elemento di raccordo sia a livello funzionale sia a livello architettonico. Tutta l’opera fu costruita nello stesso periodo, fatta eccezione per alcune aggiunte effettuate in epoca successiva.

Il chiostro ha un’area di 150 metri di superficie. Il perimetro del portico è delimitato da 20 colonne doriche in pietra rossa locale, poggiate su stilobati, che sostengono archi a tutto sesto e volte a crociera. Nelle quattro pareti interne sono visibili (oggi purtroppo solo in parte) 20 lunette che raffigurano vite di santi francescani e fatti concernenti i frati dell’ordine.

Le lunette furono dipinte da Fra’ Emanuele da Como, un artista di chiara fama, che fu autore di una ricchissima produzione di opere pittoriche a carattere sacro sparse in tutta Italia. Gli affreschi di questo chiostro, andati purtroppo in rovina, raffiguravano santi e martiri francescani di cui sopravvivono poche testimonianze illeggibili, o parzialmente leggibili.

Luogo: via Convento San Fratello - Categoria Luogo di culto
Coordinates GPS : LAT 38.01599719115019 LNG 14.595515280673226