Monastero di S. Filippo di Fragalà a Frazzanò

chiesa
nebrodi
frazzano

#1

Frazzanò è sede dei più antichi monasteri basiliani della Sicilia, l’abbazia di S. Filippo di Fragalà.
L’edificio sorge a circa 2 Km dal paese sulle pendici del monte Crasto, a mezza costa lungo la sponda occidentale del torrente Longi, al tempo chiamato “Rivo Critico o Rivo dei Fossi”.

Eretto, secondo tradizione, da Calogero di Calcedonia nel 495 e successivamente ampliato per volontà del Conte Ruggero e dalla consorte Adelasia nel corso dell’XI secolo (1090), il monastero fu centro propulsore della rinascita bizantina e centro importante di culture e di ricerche agiografiche.

Il monastero ebbe il suo massimo splendore sotto i normanni, svevo, angioini e decadde con denominazione aragonese; riveste un particolare storico-architettonico specialmente le sue absidi molto ben conservate.

Sviluppato attorno ad una corte sostanzialmente rettangolare avente il lato maggiore orientato lungo l’asse Nord-Sud, esso presentava una pianta a quadrilatero irregolare formato da quattro ali delle quali quella orientale ospitava la chiesa, sporgente rispetto ad esse soltanto per la profondità delle absidi, a navata unica con transetto triabsidato che vi si innesta dando vita ad una pianta a croce commissa sulla cui campata centrale doveva con tutta probabilità innestarsi una cupola.

Il ciclo di affreschi delle absidi son un raro esempio di pittura bizantina nell’Italia meridionale, particolarmente apprezzato e studiato dalle più importanti Università europee.

La ricchissima biblioteca, che custodiva volumi pregiati e che dopo il 1866 fu trasferita nel centro abitato perché potesse essere consultata più agevolmente, fu, per incuria di Autorità Comunali di allora, distrutta e dispersa.
Le pergamene greche e latine di epoca anteriore al 1743, che costituivano il “Tabulario del Monastero”, furono sottratte al deplorevole destino di ammuffire e marcire, com’era avvenuto per i libri della biblioteca.

Oggi le suddette pergamene si trovano nell’archivio di stato di Palermo. Questo monastero ha anche il singolare privilegio di avere ospitato, per parte della sua vita, San Lorenzo Confessore. Al suo interno troverà posto un museo dei Santi Lorenzo (presenti in tutta Italia) e la mostra di reperti storici custoditi al Monastero.
Alcuni ambienti e l cortiletto sono frequentemente utilizzati per mostre, convegni e attività concertistico-teatrali.

Luogo: Frazzanò - Categoria Luogo di culto
Coordinates GPS : LAT 38.058059948305946 LNG 14.74450249472045