Mostra di banksy a milano

21-novembre-2018
14-aprile-2019
milano

#1

In linea con i principi di fruizione delle opere dell’artista non sono presenti in mostra suoi lavori sottratti illegittimamente da spazi pubblici, ma solo opere di collezionisti privati di provenienza certificata.

Si illustrano i “movimenti” che hanno utilizzato una forma di protesta visiva attraverso la fusione di parole e immagini e con un’attitudine all’azione, a cui Banksy fa riferimento esplicitamente per modalità espressive: dal movimento situazionista degli anni ’50 e ’60, con il quale Banksy condivide l’attitudine sperimentale e l’attenzione sulle realtà urbane, alle forme di comunicazione ideate e praticate dall’Atelier Populaire, il collettivo di studenti che nel maggio del 1968 diffuse attraverso centinaia di manifesti i temi della protesta sui muri di Parigi; fino ad arrivare ai lavori dei writers e dei graffitisti di New York degli anni ’70 e ’80, multiculturali e illegali per vocazione e dal forte senso di appartenenza comunitaria.

Dove:

Milano, Mudec

Quando:

dal 21 novembre 2018 al 14 aprile 2019

La mostra di Banksy al Mudec di Milano omaggia uno dei più celebri artisti della street art londinese la cui identità rimane ancora sconosciuta . Individuato da alcuni in un famoso musicista rock inglese, da altri in collettivo di artisti, da altri ancora in un ex studente della Bristol Cathedral Choir School, Banksy resta ancora un personaggio avvolto nel mistero, aspetto che contribuisce a definirne i tratti di un mito dei nostri tempi.