Santuario dei Tre Santi a San Fratello

sanfratello
nebrodi

#1

L’antica Abbazia Basiliana prende il nome dai tre giovani nobili, Alfio, Filadelfio e Cirino, martirizzati nel 253 d.C. a Lentini, le cui reliquie furono celate sul posto per salvarle dagli arabi.

Lo stile è arabo normanno ed è formato dalla chiesetta vera e propria e da due corpi aggiunti, risalenti ad epoche diverse. Il corpo centrale è la chiesa, ad unica navata, con abside centrale che si manifesta all’esterno e due absidiole laterali ricavate nello stesso spessore del muro. Divisa in tre campate da un tamburo ottagonale che sostiene la cupola. La volta è ad archi ovali. Sul frontone tre nicchie che contenevano un trittico marmoreo del 1476 raffigurante i Tre Santi in abito romano, opera di artisti locali (oggi custodito nei locali del Convento).

Una botola sul pavimento porta alla catacomba che presumibilmente ospitò le urne dei Santi; si tratta di un loculo illuminato attraverso una feritoia, con un altare e una volta.

A sinistra della Chiesa, un unico locale che inizialmente doveva essere un portico; gli archi risultano murati e si presenta come un unico stanzone. A destra il convento vero e proprio costituito da molte celle per i monaci.

La Chiesa era ornata di splendide decorazioni in oro zecchino, con bassorilievi di grande valore; l’interno era arricchito da enormi tele del Seicento e del Settecento raffigurati scene del martirio dei Tre Santi, arredi sacri e mobili di valore, trafugati dopo l’abbandono seguito alla morte dell’ultimo frate custode.

Dopo anni di abbandono il complesso è stato recuperato e restaurato.

In alcune pietre cantonali del muro occidentale è leggibile una scritta in lingua greca, segno che le pietre utilizzate per edificare il complesso provengono dall’area del monte su cui sorgeva un’antica città chiamata Apollonia.

Luogo: monte vecchio o San Fratello San Fratello - Categoria Luogo di culto
Coordinates GPS : LAT 38.03289197805642 LNG 14.597285538623055